Il Gay E La Sentinella

by Pinguini Tattici Nucleari

168

[Intro]
F#m  B  A      F#m D A E
 
[Verse 1]
  A
Stavo sul ciglio della strada
 F#m
Con un libro nella mano
  G
Combattevo le ingiustizie
 E
E respiravo piano piano
 
 A
La legge morale dentro di me
 F#m
E l'asfalto sotto i piedi
 G
Mi sono inventato una malattia
 E
Perchè solo io conoscessi i rimedi
 
 [Chorus]
 D                         E
Ma sull'altro lato del marciapiede
 A          C#m
Ci stavi tu
 D                       E
Col tuo megafono e le tue urla
       A       C#m
Di libertà
     D             E
E subito mi sono accorto
       A        F#m
Che Non distinguevo più
     D               E
Cosa e' giusto e cosa sbagliato
     Bm            E
Andiamo a prenderci un gelato
 
[Verse 2]
        A
E sai, davvero, non l'avrei mai detto
          F#m
Che avrei rinnegato la mia ideologia
          Bm
Abbandonato gli slogan dell'odio
         E
E fatto all'amore con la poesia
 
         A
Siamo la coppia più strana di Bergamo
         F#m
Siamo il gatto e la gabbianella
         Bm
Fa paura anche solo pensarlo, sai
         E
Il gay e la sentinella
 
 [Chorus]
      D                        E
Ma sull'altro lato del marciapiede
 A          C#m
Ci stavi tu
  D                E
Con la presunzione di cambiare
 A          C#m
Il mondo
  D                E
Ed io stavo sul mio lato
    A          F#m
Circondato dalla mia tribu
 D                     E             A
Con la presunzione di non cambiarlo mai
           F#m            D               A
Verrà la morte e avrà i miei occhiali da sole
             F#m             D          A
Profumerà d'incenso, sarà scortata dalla polizia
          F#m            D          A
Verrà il medioevo e lo pagheremo a ore
          F#m            D          E
Verrà l'amore e lo dichiareranno eresia
 
    N.C.
Questa storia non è seria né profonda
    N.C.
Sembra strano ma e' successa per davvero
    N.C.
Ora non sto qui a descrivervi i dettagli
    N.C.
Ma è finita con un bacio e un occhio nero
 
 
 [Chorus]
 D                         E
Ma sull'altro lato del marciapiede
 A          C#m
Ci stavi tu
 D                       E
Col tuo megafono e le tue urla
       A       C#m
Di libertà
     D             E
E subito mi sono accorto
       A        F#m
che Non distinguevo più
     D               E
Cosa e' giusto e cosa sbagliato
     Bm            E
Andiamo a prenderci un gelato
Visit www.musixindo.com
to see the lyrics Il Gay E La Sentinella
                  Stavo sul ciglio della strada
Con un libro nella mano
Combattevo le ingiustizie
E respiravo piano piano

La legge morale dentro di me
E l'asfalto sotto i piedi
Mi sono inventato una malattia
Perchè solo io conoscessi i rimedi

Ma sull'altro lato del marciapiede
Ci stavi tu
Col tuo megafono e le tue urla
Di libertà
E subito mi sono accorto che
Non distinguevo più
Cosa e' giusto e cosa sbagliato
Andiamo a prenderci un gelato
E sai, davvero, non l'avrei mai detto
Che avrei rinnegato la mia ideologia
Abbandonato gli slogan dell'odio
E fatto all'amore con la poesia

Siamo la coppia più strana di Bergamo
Siamo il gatto e la gabbianella
Fa paura anche solo pensarlo, sai
Il gay e la sentinella

Ma sull'altro lato del marciapiede
Ci stavi tu
Con la presunzione di cambiare
Il mondo
Ed io stavo sul mio lato circondato
Dalla mia tribu
Con la presunzione di non cambiarlo mai

Verrà la morte e avrà i miei occhiali da sole
Profumerà d'incenso, sarà scortata dalla polizia
Verrà il medioevo e lo pagheremo a ore
Verrà l'amore e lo dichiareranno eresia

Questa storia non è seria né profonda
Sembra strano ma e' successa per davvero
Ora non sto qui a descrivervi i dettagli
Ma è finita con un bacio e un occhio nero                
Tab not available
 Buy song Il Gay E La Sentinella on iTunes store

Support artists with purchashing the original song!

share Share
TikTok top songs playlist 2022



0 Comments
Please sign-in to comment.

All Artists: # A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z